fbpx
Caricamento...

piattaforme per Segnaletica Stradale e Cartellonistica

Home » piattaforme per Segnaletica Stradale e Cartellonistica

piattaforme per Segnaletica Stradale e Cartellonistica, ogni volta che dovete occupare un marciapiede, strada o qualsiasi spazio pubblico per lavori o un trasloco dovete chiedere l’autorizzazione ad occupare il suolo pubblico ed apporre l’adeguata segnaletica per posteggiare il Vs.mezzo?

Installazioni o manutenzioni di Segnaletica Stradale e Cartellonistica, luminarie, illuminazione pubblica o impianti elettrici realizzati in città richiedono uno speciale supporto di strumenti di lavoro per lavorare in altezza. Lavorando sui cigli delle carreggiate, in centri storici o in gallerie è necessario avere dei mezzi che occupino il minimo ingombro ed effettuino le operazioni di movimentazione in modo veloce e sicuro.

piattaforme per Segnaletica Stradale e Cartellonistica Cosa fare per avere i permessi?

Per ottenere un permesso di occupazione suolo pubblico bisogna recarsi al comando dei VV.UU. di zona
A Milano ci sono 9 comandi
Compilare la relativa modulistica corredata di marca da bollo
L’ottenimento del permesso in alcune zone non è immediato
Alcuni comandi richiedono che il lavoro vada svolto solo dopo 3 giorni dalla data di ottenimento del permesso.
Per alcune vie, ove si reca grave intralcio alla circolazione stradale, pedonale, isole pedonali, chiusure strade ecc. mediamente occorrono 30 gg. In quanto non è più il comando VV.UU. a stabilire le modalità di esecuzione, ma direttamente l’ufficio del comune ( T.T.V. )
POSIZIONARE LA SEGNALETICA per tempo

La nostra gamma di piattaforme aeree installate su camion sono l’alleato ideale per l’installazione e la manutenzione di luminarie, impianti di illuminazione, insegne luminose: le piattaforme autocarrate articolate e le piattaforme autocarrate telescopiche

Caratteristiche principali:

  • velocità di raggiungimento del punto di intervento, grazie ai bracci telescopici
  • verticalità assoluta con un solo comando, per lavorare con facilità, ottimizzare i tempi ed effettuare movimenti “a filo a piombo” rispetto alle pareti (alzare ed abbassare la cesta seguendo una linea verticale perpendicolare al pavimento)
  • compattezza dei mezzi, per occupare meno spazio in carreggiata o sul sito di lavoro
  • assenza di ingombro di coda laterale, per occupare meno spazio sul sito di lavoro ed evitare collisioni con edifici, vetture in transito o cose
  • cavi e catenarie interne ai bracci, impediscono il rischio di impigliarsi e causare danni a cose o alla piattaforma
  • unica area di lavoro, per avere una portata fissa senza limitazioni
  • stabilità anche su terreni sconnessi, grazie alla stabilizzazione variabile
  • portata maggiorata, per portare in quota 2 operatori con attrezzature di lavoro
  • jib, per superare ostacoli agevolmente e raggiungere punti difficili